26 novembre 2013

[ cosa c'entra la lana ]



...non lo so.
So però quanto sono brave le amiche blogger a far nascere il desiderio di cimentarsi in qualcosa.
So quanto è brava la mamma a farti venire la voglia di sferruzzare, lei che confeziona maglioncini per i nipoti.
So quanto fa Natale lavorare un gomitolo di lana soffice davanti al camino acceso, con il freddo che comincia a fare sul serio fuori.
So la completezza che mi da il creare, trasformare la materia in qualcosa di diverso dall'originale ma che comunque gli appartiene.









Questo è il mio primo lavoro a maglia, se non consideriamo il tentativo di quasi 25 anni fa di creare un golfino alla Barbie .
Un semplice scaldacollo, perchè i principianti devono cominciare dalle  cose semplici per non scoraggiarsi.
A me sembra perfetto, forse perchè lo guardo con gli occhi indulgenti di una madre. Sono particolarmente fiera della chiusura che è una mia idea, il modello originale era un semplice anello chiuso con una cucitura diritta. Così mi sembra più particolare, più me!!
Credo che seguiranno dei guantini, sempre che la principiante non si scoraggi!
Avete consigli da darmi su come trattarlo ora che l'ho assemblato? Sento parlare di lavaggi e ferro da stiro ma non mi è ben chiaro il tutto!
A presto e grazie dei consigli che mi vorrete dare.



3 commenti:

  1. Bell'inizio, prometti bene!!! Io ho sferruzzato per anni e mi piaceva molto, ho dovuto smettere
    quando si è presentata l'allergia, mi manca molto!!

    RispondiElimina
  2. Nessun consiglio, non so attaccare neanche un bottone... solo complimenti... anche questo riesci a fare??? Bravissima!

    RispondiElimina
  3. Ma sei bravissima!
    Anche io ho fatto qualche lavoro a maglia ma l'ultimo risale a 3 anni fa, una sciarpa per il mio ragazzo che ho impiegato 3 mesi a fare XD
    Tutto merito della mia nonnina che lavora a maglia da una vita e che ogni tanto ha la pazienza di ri-insegnarmi come si fa ;)

    RispondiElimina

Grazie per avermi dedicato un po' del tuo tempo!